KANTIERE DI POSSACCIO-Che vinca il migliore!

di Riccardo Brezza

È proprio il caso di dirlo, per come stanno ora le cose, non rimane che augurarsi un futuro ricco e fruttuoso per lo spazio giovani del comune di Verbania; però non senza aver fatto prima una serie di considerazioni. Ieri è stata messa la parola fine, con l’ultima commissione politiche giovanili, alla contorta vicenda relativa al bando di affidamento dello spazio comunale, ora tiriamo le somme.

Il neo assessore Marcovicchio ha gestito la cosa come aveva promesso, lasciando partecipare al dibattito sulla stesura del bando (durato circa 6 mesi) la minoranza e le realtà che in città vivono e fanno politiche giovanili. Sono stati mesi controversi, in cui l’amministrazione ha dovuto fare più volte passi indietro, dimostrando di non conoscere minimamente il Kantiere e dovendo ascoltare le proposte dell’opposizione e della città. Sono stati mesi in cui si è registrato un attacco a quella struttura, in cui l’arroganza di una certa politica ha dovuto fare i conti con le persone che hanno fatto del Kantiere il posto che è ora, fucina di idee e palestra di cittadinanza, partecipazione e divertimento consapevole. Possiamo dire di aver ben presidiato questa vicenda e che ora ci troviamo di fronte ad un bando molto più accessibile e meglio organizzato.

Rimangono però alcuni nodi che non condividiamo come la compartecipazione alle utenze che è rimasta nella stessa entità del bando precedente (50% al comune e 50% ai gestori), l’obbligo di una fideiussione di 10.000 €, la fusione di due servizi assai diversi, e da ultima la possibilità di cambiare nome alla struttura, solo nel caso lo volesse la nuova gestione; scelta che appare stupidamente simbolica quasi l’amministrazione volesse segnare il territorio con questa possibilità inserita nel bando.

Detto questo occorre dire che l’offerta economica per la gestione è salita a 20.000 € e questo può solo essere una grande occasione per chi dovrà gestire lo spazio, anche se dando un’occhiata generale al capitolo di bilancio dedicato alle politiche giovanili si osserva un -1/3 alla cifra prima assegnata per i progetti di questa natura.

 

Dall’1 settembre una nuova realtà si troverà a gestire il Kantiere di possaccio e la nostra speranza è che lo possa fare nel miglior modo  possibile e in maniera libera da ogni condizionamento, perché se c’è una lezione che impariamo da tutta questa vicenda è che le politiche giovanili nella nostra città le stanno facendo da anni le decine di associazioni giovanili e non che ogni giorno si impegnano per dare voce e giusti spazi alle ragazze e ai ragazzi di Verbania, lezione che ha ricordato, allo stesso sindaco, Matteo Pelletti che in questi 3 anni con l’associazione Cool ha gestito il Kantiere. Tutto questo impegno, che spesso non viene riconosciuto, sarebbe reso più semplice se la politica fornisse i giusti mezzi per realizzare i sogni che rendono così forti queste realtà. Sogni che fanno rima con partecipazione, cultura, democrazia, ambiente, consumo critico, musica, arte e voglia di cambiare un passo dopo l’altro questo nostro difficile mondo.

A volte la politica non tradisce se stessa e funge da ponte per questi giovani che ovunque si muovono per migliorare le cose, altre volte si dimentica di se stessa, della sua missione, e si volta dall’altra parte.

Sul Kantiere si è giocata una partita importante che ha avuto un risultato migliore del previsto ma che comunque presenta ancora tutte la lacune di un’amministrazione che non riesce ad entrare e a comprendere i meccanismi di questa città. Speriamo solo tra qualche mese di poter dire che tutto è andato come doveva e di vedere brillare ancora e di più quello spazio giovani, che ieri e oggi ha dato modo a moltissime persone di sentirsi parte attiva di una comunità che assieme cresce, lotta e ama e che vuole con tutta se stessa dire a Verbania: “Eccoci, ci siamo anche noi, questo è il nostro posto!”.

Un Commento

  1. Matteo :P

    giusta analisi Riki, ma manca l’aspetto dell’attuale gestione COOL: senza la nostra azione di contrasto al precedente bando, ora ci potrebbe essere a gestire una delle 2 proposte citate dall’assessore a cui sarebbero andati bene quei termini, e dunque oggi ci sarebbe un Kantiere con 2000euro di possibilità economica…non è da sottovalutare la nostra analisi dettagliata delle debolezze del bando, che hanno comunque portato oggi a una miglioria almeno per l’aspetto economico per la futura gestione….che non sarà Cool: dunque auguri di buona gestione a chi verrà dopo di noi!
    ps: grazie per la citazione! 🙂

Dì la tua..

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: